Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Cooperazione economica

 

Cooperazione economica

L’Italia e l’Uruguay intrattengono da sempre eccellenti relazioni, non solo in ambito politico, ma anche in campo economico.

Con riferimento all'interscambio commerciale tra i due Paesi, nel 2017 le esportazioni italiane sono state di 225 milioni di Euro, mentre ancora più consistente è stato l’incremento delle importazioni dall’Uruguay per un valore di 275 milioni di Euro, che ha portato il saldo commerciale a favore dell’Uruguay con un avanzo di circa 50 milioni di Euro. In totale, nel corso del 2017, l’interscambio commerciale tra Italia e Uruguay ha superato i 500 milioni di Euro.

La quota più importante delle importazioni italiane è costituita da prodotti agro-industriali: 271,4 milioni di Euro sul totale di 275 milioni. In particolare, tra i settori, legno e cellulosa (solo quest’ultima per un valore di 190 milioni); carne bovina e prodotti lavorati della carne (40,6 milioni); prodotti agricoli; tessile e articoli in pelle. Per quanto riguarda le esportazioni italiane, la chimico-farmaceutica si è confermata anche nel 2017 il principale settore di sbocco per le nostre merci, per un valore di 106 milioni di Euro, seguita dai macchinari (44 milioni) e dai prodotti alimentari, incluse le bevande (10,7 milioni). Considerando le esportazioni italiane nel loro complesso, si può stimare che tra il 40% e il 45% dei nostri prodotti siano destinati al mercato dell’agri-industria, che resta il principale motore dell’economia uruguaiana. Per quanto riguarda i primi 9 mesi del 2018, l’interscambio bilaterale è stato di circa 416 milioni di Euro, in aumento del 15% rispetto allo stesso periodo del 2017.

Per ciò che concerne gli investimenti italiani, vi è un crescente interesse da parte di grandi gruppi per settori come quelli delle infrastrutture e delle energie rinnovabili. In particolare, in quest’ultima area, si segnala l’apertura a Montevideo nel novembre 2013 di un Ufficio di ENEL Green Power, gruppo già presente da tempo in altri Paesi del Sudamerica. Tale gruppo ha inaugurato nel novembre 2015 il parco eolico da 50 MW “Melowind” nel dipartimento di Cerro Largo (nel centro del paese) con un investimento di circa 100 milioni di dollari USA. Nel dicembre 2018, nel quadro di una strategia di revisione del protafoglio delle attività del Gruppo in America Latina, Enel Green Power ha venduto, per più di 120 milioni di dollari, il parco eolico alla società Atlantica Yeld. Attraverso la società Enel X, il Gruppo manterrà comunque una presenza commerciale in Uruguay, dedicata alla vendita di energia.

L'impresa Terna si è aggiudicata nel 2016 una gara di appalto per la realizzazione di una linea di trasmissione di 500kw tra le città di Melo, Tacuarembo' e Salto (cosiddetto “anello Nord”) la cui realizzazzione è prevista entro il 2020. 

Per quanto riguarda il settore delle infrastrutture, Ferrovie dello Stato ha firmato nel maggio 2017 un accordo quadro di collaborazione nell’ambito delle infrastrutture ferroviarie con l’omologa uruguaiana Administración de Ferrocarriles del Estado (AFE), mentre rilevante è anche l'interesse di ANAS International, che nel 2017 ha firmato nel febbraio 2017 un accordo di collaborazione con Corporación Nacional para el Desarrollo (CND), braccio operativo del sistema dei trasporti.

Da segnalare l’importante operazione di un consorzio di investitori internazionali guidato dal Gruppo Cipriani che lo scorso dicembre ha annunciato un investimento di circa 450 milioni di dollari per la realizzazione di un Resort di lusso a Punta del Este, la cui costruzione dovrebbe iniziare nei prossimi mesi.

A conferma del dinamismo delle relazioni economiche-commerciali bilaterali, a fine novembre 2018 è stata costituita a Montevideo una nuova Camera di Commercio bilaterale: la "Camára Mercantil Uruguay-Italia", nuova realtà espressiva della comunità imprenditoriale italiana, di origine italiana, o comunque legata economicamente al nostro Paese. 

L’Ufficio commerciale di questa Ambasciata ha come compito quello di promuovere lo sviluppo delle relazioni economiche tra Italia e Uruguay. In tale ambito, l’Ufficio offre assistenza alle imprese italiane, che intendano investire in questo Paese, in collaborazione con l’Agenzia ICE (con sede a Buenos Aires). 


I principali servizi che questo Ufficio offre agli utenti sono:  

  • fornire recapiti di imprese italiane e uruguane;
  • fornire informazioni sulle tariffe doganali di entrambi i Paesi;
  • promuovere la composizione amichevole di eventuali controversie tra imprese italiane e uruguaiane;
  • fornire informazioni sul contesto macro-economico dell’Uruguay;
  • fornire informazione sugli strumenti finanziari esistenti per la realizzazione di join-ventures.

 Per richieste di assistenza all'Ufficio Commerciale cliccare qui


Indirizzi utili: 

commerciale.ambmontevideo@esteri.it (Ufficio commerciale dell’Ambasciata) 

buenosaires@ice.it (Agenzia ICE di Buenos Aires, competente anche per l’Uruguay) 

Per maggiori informazioni sull’Uruguay, e sulle opportunità di investimento che il Paese offre, è possibile consultare la relativa sezione nel sito www.infomercatiesteri.it.




 


27